Porci con le ali

" Gli uomini sono così: ci mettono il tempo di slacciarsi i calzoni a slacciarsi i calzoni " (Rocco e Antonia ovvero Marco Lombardo Radice e Lidia Ravera).


Da piccola ero solita "prendere in prestito" i libri che giravano per le case dei miei familiari. Ricordo la curiosità che suscitava in me Nabokov e la sua Lolita, Madame Bovary, o l'amante di lady Chatterley. Fantasticavo con Dickens e mi innamoravo di D'Annunzio e il suo (Il) Piacere. 
 

Soggetto, Predicato, Complemento ...

A 5 anni le frasi sulle farfalle di mia madre mi hanno insegnato a leggere e a scrivere.
Cipi' fu il primo libro che un mio zio, collega di Mario Lodi, mi regalò a 6 anni.
Ero dodicenne quando avevo in mano il libro sgualcito di mia zia. Porci con le ali.



 

Porci con le ali oggi diventa un graphic novel.
Edito da Bompiani, adattato da Manfredi Giffone e illustrato da Fabrizio Longo e Alessandro Parodi.



 

Ve lo ricordate ‘Porci con le ali’? Fece scalpore, negli anni 70, il diario sessuo-politico di due adolescenti dove si mescolavano ideali, carne e sentimenti alla ricerca della libertà e della felicità nell’epoca in cui si profilava una sorta di imminente vuoto politico.

Marco Lombardo Radice e Lidia Ravera, con gli pseudonimi di Rocco e Antonia, hanno scritto un libro destinato a maree di lettori, a quei giovani cui volevano trasmettere una consapevolezza gioiosa e leggera. Insomma le scoperte sessuali non dovevano più essere uno scandalo o un tabu ma un sereno, naturale viaggio nel piacere e nello scambio.

Si sono scatenati, con un linguaggio volutamente triviale, a demolire le paure, i perbenismi, le finzioni. Hanno dato fondo all’immaginario, hanno scavato nelle recondite voglie e verità, hanno lasciato che il sesso e il godimento mettessero le ali. Forse allora eccitava, faceva intravedere tutte le libidini possibili. O scardinava i pudori fasulli, le inibizioni pericolose, le apparenze candide.

Sverginava, sicuramente. Entrava come un siluro negli umidi pensieri e magari faceva pure da navigatore. Chissà quante fantasie hanno viaggiato tra quelle righe. 

Il successo di ‘Porci con le ali’ non si è mai fermato. Lo dicono i milioni di copie vendute, il film successivo, le riedizioni, il recente graphic novel. 

Ma oggi quanto ci sentiamo Porci con le ali?

 

 

 


==========================================
Data della richiesta: 12/05/2020 01:28:14  
Titolo: Porci con le ali
Commento: L'ho letto con colpevole ritardo solo qualche anno fa, quando ormai l'adolescenza era per me solo un ricordo, anche se dentro forse sono ancora un po' adolescente. Anche se ai nostri tempi può risultare banale e anacronistico (ovviamente è necessario rapportare l'opera agli anni in cui vide la luce) può essere considerato un interessante monito a spogliarsi dei pregiudizi, dei tabù imposti, e non solo in ambito sessuale, in nome di un falso perbenismo nemico della libertà sin dall'adolescenza, perchè chi ben comincia è a metà dell'opera. Confesso che leggendolo mi sono ritrovato con un certo amaro in bocca perchè mi ha fatto ripensare alla mia adolescenza, durante la quale i miei desideri e le mie fantasie sessuali già galoppavano ma non trovavano sfogo se non grazie a me stesso principalmente a causa della mia indole timida e molto poco audace. Eppure qualche opportunità c'era ma non me ne accorgevo oppure non mi soddisfacevano. Avevo forse (e ho tuttora) standard troppo alti. Amaranto
==========================================

contatti