Fatti Fottere

"L’amore √® una commedia in un atto: quello sessuale" (Enrique Jardiel Poncela)

 
Chi ha detto che farsi fottere vuol dire farsi fregare? Forse solo dei tizi senza il sesso in testa possono pensar male non credete?
A letto perdi solo se non provi piacere. Se godi è sempre un successo. 

 
Serena Key . Como  8/1/2019


Del resto conosco un altro modo di farsi fottere gradevolmente. Con le parole. Le parole che arrivano alla bocca, alla penna o alla tastiera quando il corpo è in ebollizione, quando la fantasia galoppa, quando la voglia non trova pace.
 
Possono scoparci alla grande, le parole. Hanno un effetto erotico da capogiro. 
Possiamo leggerle o scriverle. Io sono perdutamente innamorata di entrambe le soluzioni. 
Il testo ti entra dentro. Il testo stimola tutto. Il testo è un partner perfetto.
 
Godi in libertà, con il testo. Non ci sono confini, non ci sono vergogne, non ci sono rinunce. E neanche deludenti scorciatoie. Lui va avanti quanto vuoi e come vuoi. Lui non smette mai di inebriarti. Duro, dolce, giocoso, sfrontato. Ha tutte le facce del mondo. Ti fa immaginare qualsiasi cosa, ti dà il permesso per ogni pensiero. Ti abbraccia, ti sbatte, ti incanta.
 
E poi è un professionista, il testo. Non si infila sprovveduto nella tua intimità, te la fa sorridere e gridare. Ci puoi stare in coppia o farci un’orgia. È aperto, versatile, curioso, intraprendente, sorprendente. 
 
A me manda in estasi, la perenne partita erotica con le parole. Quelle che leggo, quelle che scrivo. Il sesso è davvero il romanzo per antonomasia, la magia della libertà, la libertà della magia.
... Ogni pagina è un bagno di emozioni.





 
==========================================
Data della richiesta: 27/06/2020 01:51:04
Titolo: Fatti Fottere
Commento:
"A letto perdi solo se non provi piacere. Se godi è sempre un successo." Basterebbe solo questa frase per capire quanto sia importante seguire i nostri desideri, sempre, anche se ci sembrano strani, se ci fanno paura, se ci sembrano incongruenti con quanto inculcatoci dalle convenzioni. Pena l'infelicità, la sensazione perpetua di insoddisfazione. Ed è anche vero che pure le parole hanno un potere "sessuale", ma certamente questa è una qualità che non appartiene a tutti. Tu, Serena, possiedi anche questa. Le tue parole sono un esempio di quelle che definisco appunto parole "sessuali". Non per l'uso di termini, anche volgari, per attirare e suscitare reazioni nel lettore, ma per il loro potere suggestivo e fortemente evocatorio. Non ti nascondo che tante volte leggendoti ho avuto delle improvvise e consistenti erezioni! Sesso e testo. Si vede che sei innamorata perdutamente di entrambe le situazioni. E bisogna dirti grazie anche per questo! Amaranto
==========================================

contatti