Amanti lontani

"Tra tutte le aberrazioni sessuali, forse la più bizzarra è la castità." (Rémy de Gourmont)


 
 Ho letto un vecchio articolo in cui si riportava l’esito di un sondaggio sulle priorità degli italiani: tra un anno senza sesso e un anno senza internet, la maggioranza preferiva la prima ipotesi.

Oggi, in piena pandemia e corpo a corpo sessuale rinviato, quel risultato sembra quasi profetico. In verità ora non è il frutto di una scelta bensì di una necessità travestita da virtù però è evidente che, se non vogliamo immaginare un popolo di fedeli trombatori domestici o di puri devoti a una casta quotidianità, internet è il piccione che prende due fave.

Te ne stai beatamente connesso con il mondo e ti trastulli con una sfilza di amplessi virtuali. È più o meno come masturbarsi a manetta in attesa di un appuntamento con l’orgasmo carnale. In rete ti informi, fai smart working, te la spassi con il godimento online.

È questo lo scenario immaginabile?
Probabilmente sì. La rete è generosa di occasioni di libidine e può trasformare chiunque in sgualdrina o toro da monta. Fuori dal real time, tutti si fanno liberi e audaci. C’è chi provoca e chi abbocca, tutti cercano e tutti trovano, in un bordello universale a portata di divano.

E poi ci possiamo scorgere dentro delle curiose ed eccitanti prospettive. Forse mette uomini e donne sotto lo stesso cielo di lussuria, li svela complici della stessa erotica fantasia. I desideri si incontrano, gli uni e le altre si trovano d’un tratto padroni di tutto l’erotismo che sguazza nelle mutande.

Anche il panico da pandemia si appisola, mentre la copula dei sensi si consuma su mobile o dentro lo schermo di un pc. Perché tutto è possibile e il piacere non ha più limiti e barriere.
Sarà triste? Difficile credere non lo sia, per chi è voglioso di un letto e di capriole vere pelle a pelle. Eppure può essere davvero che uomini e donne finiscano per parlare la stessa lingua, proprio mentre se la passano sulle labbra, ammiccanti e focosi. Chissà.
 


 

Chissà se i pensieri stuzzicano più ricordi e nostalgie o modi creativi per una bella orgia dei sensi.

Resta il fatto che ora, ciascuno dal proprio isolamento, non può guardare il sesso da un oblò e annoiarsi un po’, deve aggrapparsi a qualsiasi conforto della fregola. Tutta l’ebbrezza indecente della passione non può attendere. Schizza, come tutti gli impulsi. Siamo un po’ tutti amanti lontani che ci dotiamo di qualche portentoso vibratore per giocare con le nostre pulsioni. O almeno per fingere di accontentarci. 
 


“Possa non essere mai completo.
Possa non essere mai soddisfatto.
Possa non essere mai perfetto.”
CHUCK PALAHNIUK


 


==========================================
Data della richiesta: 15/04/2020 15:50:56
Titolo: Amanti lontani
Commento:
È vero ciò che scrivi. Il sesso nel virtuale stuzzica quella fantasia sublimata dall'idealizzazione. Da anni guardo sempre gli stessi porno perché in ognuno di essi c'è il ricordo di qualche situazione sessuale vissuta in passato o sguardi provocanti di attrici che vorrei tanto incrociare nel futuro. Il web dilata le percezioni spaziotemporali. Ora, però, avendo difficoltà a provvedere in solitudine, il porno sta avendo su di me l'effetto della "cura Ludovico" in Arancia Meccanica: assuefazione e frustrazione. L'idea di non sapere quando potrò nuovamente immergere il mio cazzo in un corpo caldo mi devasta. Sia chiaro, non intendo sortire alcun senso di vittimismo. Mi piacerebbe solo che, alcuni casi, vengano approfonditi come ulteriore oggetto di riflessione. Un bacio, mi manchi. Vincenzo Moonchild
==========================================
Data della richiesta: 15/04/2020 16:21:08
Titolo: Amanti lontani
Commento:
Quando passa il corona virus ci incontriamo. Complimenti Serena Key Top Escort
==========================================
Data della richiesta: 15/04/2020 16:22:19
Titolo: Amanti lontani
Commento:
Mi manca Padrona Max max
==========================================
Data della richiesta: 15/04/2020 18:15:04
Titolo: Amanti lontani
Commento:
Come sempre sforgi sempre belle parole e pensieri....sei una donna meravigliosa e speranzoso che questa pandemia vada via il piů presto possibile,per poterti riabbracciare Tata...un bacio forte.. un saluto dal sud,dalla ruota panoramica e dalle luci d'artista (SA)
==========================================
Data della richiesta: 15/04/2020 18:34:06
Titolo: Amanti lontani
Commento:
Buonasera Serena, essere amanti lontani al giorno di'oggi, essendo molto attuale, rappresenta mantenere accessi gli ormoni ed attivi i sensori del piacere. Questa condizione sarà da condividere per un bel po' da tutti noi.Diverrà una convivenza e per molti una connivenza....Personalmente, visto che ho una vita di coppia, la pratica sessuale seppur fugace è sui livelli pre-covid-19. Ma io ingordo non mi faccio mancare niente e pratico un sano autoerotismo che mi fa albergare con la mente, tra le cosce (e non solo) di chiunque io desideri..ed in cima a quella playlist del desiderio ci sei tu. A presto. Luca
==========================================
Data della richiesta: 15/04/2020 22:26:39
Titolo: Amanti lontani
Commento:
Non posso aggiungere altro ma la cosa triste è che se non ci fosse ho paura che la gente penserebbe la stessa cosa:un anno senza sesso perché è troppo iperconnessa con Smartphone, tablet...che ormai imparano il sesso su internet prima di farlo...forse parlo che ai miei tempi (44 anni) non c'era tanta connessione come adesso
==========================================
Data della richiesta: 15/04/2020 23:04:43
Titolo: Amanti lontani
Commento:
Prove di plexiglass in spiaggia ??????
==========================================
Data della richiesta: 16/04/2020 00:05:02
Titolo: Amanti lontani
Commento:
Per fortuna ho sempre avuto una buona dose di immaginazione, ma non avere internet in questo momento sarebbe un'autentica sciagura! E non solo per sfogare le mie voglie da tenere a bada causa quarantena... A me i pensieri stuzzicano più "modi creativi per una bella orgia dei sensi", tanto per citare una tua frase. Mi stanno venendo sempre più hard. E sono sempre più continui. Non c'è notte, ultimamente, che non sogno qualcosa di assai stuzzicante, a giudicare dal tenore del mio alzabandiera mattutino. E si sa, i sogni sono il riflesso dei desideri più reconditi, di tutto ciò che nella veglia viene represso. Questo momento mi fa ricordare quando, da ragazzo, sono stato amante di una donna sposata. Capitò un periodo di lontananza forzata. Ci tenevamo compagnia con repentine telefonate hard, ai tempi non c'era Whatsapp nè Skype, che terminavano con una sua frase: "Stanotte, prima di addormentarti, toccati e pensami..." E io la accontentavo, e non solo prima di addormentarmi... Quando dopo oltre un mese finalmente ci rivedemmo (ai tempi ero così ingenuo che durante quella lontananza forzata non andavo con altre, ma questa è un'altra storia...) devo ammettere che facemmo scintille. I baci avevano una voracità amplificata, come anche tutto il resto. Era come se un'affamato fosse finalmente davanti a una tavola imbandita di ogni ben di Dio. MI piace pensare che quando finirà questa quarantena sarà più o meno come allora. E sarebbe bello che a condividere con me questo momento di liberazione, di sfogo delle voglie incatenate, dei desideri per forza di cose repressi, ci fossi Tu, Serena... Amaranto
==========================================

contatti