Il frutto proibito

"I nostri corpi sono i nostri giardini dei quali le nostre volontà sono i giardinieri." (William Shakespeare)



  Viene maggio e porta fiori e frutti, colori e calori. È il maggio dei desideri che bussano. È il maggio delle voglie che sbocciano. 
 
Allungo i miei pensieri nell’erba vispa, faccio lunghe boccate da una sigaretta, socchiudo gli occhi e ascolto i sensi del risveglio. Tutti lì, nel mio giardino che scalpita, fremente di vita da godere. 
 



Le catene allentate e già si leva nella mia intimità un felice sussurro di libertà. Ai blocchi di partenza, pronta allo slancio, con i muscoli tesi e l’umida sensazione di quello che verrà.

Pregusto il momento. Come se in bocca già sentissi il sapore della passione.
Come se ogni centimetro di pelle fosse sfiorato da mille carezze, come se una lingua di fuoco e voluttà rendesse omaggio alle mie leccornie beandosi di eccitazione.

L’orizzonte si avvicina, gli strizzo l’occhio e lui già abbocca, debordante di ansimi che non frena più. Ci sono tutti i sogni in fila, nel tripudio di umori dell’aiuola in festa. Mi arrivano alla bocca parole. Parole d’amore. Sento l’abbraccio di chi ho lasciato e di chi aspetta. Sto lì, nell’estasi solitaria che placa per un attimo, un attimo soltanto, la mia frenesia di giardiniera.

Intorno si leva un frastuono, si rincorrono foga e brama, tutti in cerca di trasgressioni, tutti ansiosi di cogliere il frutto proibito. 

E io sorrido, ebbra. Di carne e spirito. Intenta a farmi sostanza per i famelici appetiti di un lungo digiuno, il presente diventa una libidinosa promessa di futuro. 


 




==========================================
Data della richiesta: 02/05/2020 20:13:56
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
...le catene si sono allentate ma ci sono ancora...si deve stare attenti, intanto posso pregustare il sapore della pelle...il tocco del seno (per cui divento "matto"...mi piace tanto)...l'ansimare della voce...tutta la musica che può venire dal rapporto con te...buona serata Serena
==========================================
Data della richiesta: 02/05/2020 22:54:38
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
Sono parole sensate e sensoriali a me come a noi tutti ci fanno impazzire
==========================================
Data della richiesta: 02/05/2020 23:56:10
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
"... ornare ella si appresta il petto e il crine..." L'attesa del giorno di festa, desideri a lungo covati, fantasticati e sublimati. Un maggio di tanti anni fa i ragazzi scrivevano ed urlavano "siamo realisti, vogliamo l'impossibile". Un impossibile reso possibile. Tu sei come il pane, caldo fragrante ed irresistibile, sostanza per i famelici appetiti di un lungo digiuno. Gią lievita l'urgenza dell'incontro... Un bacio. Botanica mente tuo Piermohammed
==========================================
Data della richiesta: 03/05/2020 00:48:36
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
A maggio la primavera raggiunge il suo massimo vigore e i desideri che accende si fanno sempre più ardenti e vogliosi di essere goduti. Ti vedo lì, in gustosa attesa, crogiolata dal sole e accarezzata dall'umida erbetta del prato, a immaginare mille scenari passionali, anzi, come dici sublimemente tu "Intenta a farmi sostanza per i famelici appetiti di un lungo digiuno". Domani allora, io che ho la fortuna di vivere a due passi dal mare, scenderò in spiaggia (decreti permettendo...), mi accomoderò sulla sabbia a due passi dal mare, mi lascerò accarezzare dai granelli, il vento fra i capelli, mi farò stordire dallo sciabordio delle onde e, crogiolato dal sole, scruterò l'orizzonte, con fiducia. Mi travolge la speranza e l'ottimismo. Sì, in fondo "il presente diventa una libidinosa promessa di futuro". Amaranto
==========================================
Data della richiesta: 03/05/2020 10:33:13
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
"Tu sei per la mia mente, come il cibo per la vita. Come le piogge di primavera, sono per la terra. E per goderti in pace, combatto la stessa guerra che conduce un avaro, per accumular ricchezza. Prima, orgoglioso di possedere e, subito dopo, roso dal dubbio, che il tempo gli scippi il tesoro. Prima, voglioso di restare solo con te poi, orgoglioso che il mondo veda il mio piacere. Talvolta, sazio di banchettare del tuo sguardo, subito dopo, affamato di una tua occhiata. Non possiedo, né perseguo alcun piacere, se non ciň che ho da te, o da te io posso avere. Cosě ogni giorno, soffro di fame e sazietŕ, di tutto ghiotto e d'ogni cosa privo." William Shakespeare, il tuo Alex....
==========================================
Data della richiesta: 03/05/2020 12:02:04
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
Cara Serena, la primavera è già tra noi ma è dal mese di maggio che ci si appresta al vero risveglio. Questa forzata chiusura ci porterà all'esplosione del desiderio per troppo tempo recluso in quattro mura ..... E quando il momento si avvicina la passione dei sensi scalpita come un cavallo allo start, ed alza i giri del motore come un'auto da corsa alla partenza ....... Sono in fervida attesa dell'incrocio dei reciproci desideri .... e non vedo l'ora, come te e con te, di goder nell'esplosione all'arrivo di quel traguardo tanto agognato ..... Giuseppe
==========================================
Data della richiesta: 03/05/2020 13:53:08
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
Mentre di inverno mi attizza non poco scopare davanti ad un caminetto, in questo periodo desidero un bel prato verde per poi passare alla riva del mare in una spiaggia deserta od in alto mare in qualche cala nascosta. Ogni periodo dell'anno ha il suo momento ed il suo luogo ideale pur di dar sfogo alle passioni piů sfrenate.
==========================================
Data della richiesta: 03/05/2020 17:56:45
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
Buonasera Serena.. Maggio è il mese del risveglio della natura, dei sensi e dei desideri, anche quelli più nascosti e non solo quelli erotici..È da questo mese di solito che in giro si comincia a vedere la carne nuda, bianca nel suo candore ma che stimola i pensieri più peccaminosi..Ci si spoglia dalla pesantezza degli abiti invernali e si passa a quelli più leggeri e succinti..ed allo stesso modo ci spogliamo dal torpore mentale che ci attanaglia nei freddi inverni che mai come quest'anno psicologicamente duro da affrontare per via della pandemia ..Ora sta a noi con senso di responsabilità di riappropriarci della nostra vita,in tutte le sue sfumature e tutti i suoi condimenti goderecci..ed io spero presto di poterti incontrare per essere quell'erba del tuo giardino su cui ti distenderai..baci..Luca
==========================================
Data della richiesta: 11/05/2020 16:26:29
Titolo: Il frutto proibito
Commento:
All'Orizzonte, in quella macchia di sole tra gli alberi era nato il Fiore Carnoso di una Passione e di un Desiderio. Incubato per tutto l'inverno era spuntato tra la terra umida, di colpo, avvolgendo i nostri corpi e non aveva piů da resistere all'aria e al profumo di Sesso per corromperlo e consumarlo. JB
==========================================

contatti